Web Farm I.Net
Web Farm I.NetCasa, dolce casa, anche per i nostri siti web.
Per una collocazione  senza compromessi, tutti i server  di Netcowork, di ultima generazione e di prestazioni all'altezza del compito, risiedono presso la Web Farm di I.NET S.p.A. di Settimo Milanese (MI), attraverso i servizi di Server Management di Wideserver.
La Web Farm è disposta su due edifici di sei piani ciascuno per un totale di 18.000 mq, può contenere fino a 2.400 rack e 9.600 server controllati 24 ore su 24 da sistemi ridondanti al fine di offrire la massima sicurezza.

 

Alimentazione Elettrica

Il dimensionamento è notevole: 20 Km di cavi elettrici, 12 UPS, 72 armadi per 1800 batterie e una centrale di trasformazione.
Ogni ala del palazzo contiene 3 trasformatori da 1,5 Megawatt ciascuno e le due ali sono collegate da blindo-sbarre a 3200 Ampere per fornire in ogni istante un sistema ridondato in caso di guasto temporaneo diimpianti webfarm un’intera ala.
Nel caso di mancanza di corrente le batterie di ogni armadio garantiscono un'autonomia di circa un'ora a pieno regime. La protezione verso qualsiasi tipo di perturbazione elettrica, quali mancanza di tensione o variazione di frequenza, è garantita DA 12 UPS EDP90 DA 600Kva e relative batterie di accumulatori in configurazione parallela ridondata che assicurano la massima affidabilità verso i carichi critici.
L'affidabilità del sistema è stata ulteriormente aumentata con l'inserimento di 12 CROSS da 800 A che garantiscono alla Web Farm la "ridondanza della ridondanza" dell'alimentazione assicurando la protezione anche della distribuzione elettrica a valle degli UPS.
La ridondanza 2N + 2N
è stata implementata al fine di garantire una completa ridondanza anche durante le fasi di manutenzione straordinaria.
I differenziali sono stati aboliti, introducendo i trasformatori di isolamento.
Per grosse emergenze sono stati installati 4 motori Diesel CTM da 2 Megawatt con 45 metri cubi di gasolio che assicurano completa autonomia a regime per 52 ore senza alcun tipo di fornitura elettrica e senza che le prestazioni dei server ospitati possano essere minimamente compromesse.

Climatizzazione

climatizzazione La grande alimentazione in entrata viene tramutata dalle macchine in un’enorme quantità di calore che potrebbe compromettere la funzionalità dei server ospitati. Il sistema di condizionamento progettato in collaborazione con la divisione Ricerca e Sviluppo di Sanyo Air Conditioning permette una dispersione di calore di 3,5 Kilowatt per rack.
Il sistema di condizionamento della WebFarm può mantenere a temperatura costante uno spazio di 3000 m³, con uno spostamento d’aria di 35 m³/s.
La temperatura interna viene garantita in ogni condizione tra 20C° e i 23C°, grazie ad un apparato di 400 unità evaporanti interne al palazzo, 20.000 metri di tubi in rame e 66 motocondensanti esterni da 84 Kilowatt ciascuno posti sul tetto del palazzo; il controllo avviene tramite software gestibile anche da remoto.

Antincendio

AntincendioIl sistema antincendio interamente gestito via software consente un intervento mirato su singole aree dedicate.
Nel caso scoppino uno o più incendi la protezione è assicurata in meno di 60 secondi da 1000 sensori di rilevazione fumi e 400 ugelli di erogazione di gas Argonite riforniti da 6 parchi da 25 bombole ciascuno, interconnessi in ridondanza. L’impianto permette di controllare più focolai contemporanei, evitando invasioni di fumo, sbalzi improvvisi di temperatura e dispersione di residui nocivi per l’uomo e per le apparecchiature.
Il gas antincendio viene portato in ogni modulo in fase liquida e viene espanso solo all'entrata della stanza.

Sistema di protezione contro i fulmini. La sicurezza dei server situati presso la Web Farm I.NET passa attraverso un’efficace protezione da eventi atmosferici che potrebbero compromettere e alterare la buona funzionalità degli apparati ospitati in Web Farm.
Situato all'aperto l'impianto di protezione delle strutture contro i fulmini e la messa a terra delle stesse è stato progettato e costruito secondo le specifiche C.E.I. 81-1 (Comitato Elettronico Italiano), la Legge 46/90 (Sicurezza degli impianti) e le Norme di prevenzione degli infortuni (Art. 30 D.P.R. del 27/04/55 n. 547).
L'impianto è costituito da quattro pali poligonali in acciaio zincato da 13ml che sporgono dalla sommità dell'edificio di c.a.10ml affrancati al volume tecnico con staffe che garantiscono la tenuta al vento fino a 130Km/h senza ghiaccio e 65Km/h con manicotto di ghiaccio sp. 12mm.
Sulla sommità di ogni singolo palo è installata un'asta di captazione e la lampada di posizione, i pali sono collegati tra loro con una tesata in Corda Aldrey 50mmq che aumenta notevolmente l'area coperta dell'intero sistema.
Il collegamento di equipotenzialità e di scarica verso terra di tutte le parti metalliche dell'edificio è stato eseguito con tondino in alluminio da 9 mm di diametro che corre lungo tutto il perimetro della copertura ed è direttamente collegato, tramite calate esterne anch'esse in tondino in alluminio da 9 mm di diametro, all'anello di terra dell'intero complesso.
Al fine di agevolare tutte le necessarie manutenzioni i pali sono dotati di scalette a pioli di risalita e di fune in acciaio di diametro di 8 mm sulla quale far scorrere i dispositivi anticaduta.

La rete

FireBoxL' intera rete è gestita da ridondati switch Cisco 3550 interconnessi tra loro in fibre channel per offrire le massime prestazioni e ridurre i rischi di saturazione di un singolo nodo.
Ogni classe di server è suddivisa da un sistema di VLAN ognuna delle quali protetta da un clustering di firewall Cisco PIX535 in grado di proteggere ogni macchina da tentativi di intrusione e attacchi DoS.

router

Netcowork, tramite Wideserver, dispone di una connessione esterna a 2Gigabit su carrier principale I.NET garantendo tempi di risposta tra i più rapidi in tutta italia grazie ad un triplo anello interconnesso tra le tre farm di I.NET (Settimo MIlanese, Caldera e Roma).

 
< Prec.